Lancio del Bando su QUILivorno.it

QuiLivorno.it

Livorno delle Diversità lancia un bando per “arredare” il porto

Livorno delle Diversità ha tenuto presso la Villa Henderson la conferenza stampa con cui ha lanciato il Bando per l’Arredo dell’Area ottenuta in Concessione demaniale (la porzione di banchina degli Scali Cialdini adiacente al ponte dei Francesi, porta d’ingresso al Porto Mediceo). Alla conferenza stampa, cui hanno preso parte le televisioni e i giornali livornesi, è intervenuto il Presidente dell’Ordine degli Architetti, dato che l’Ordine ha collaborato alla stesura del Bando.
Volantino diffusione Bando
Lanciando il Bando,“Livorno delle Diversità” ha l’obiettivo di reperire l’idea per realizzare un simbolo espressivo del principio della diversità che è alla base delle relazioni nel Porto di Livorno e in città. L’area in concessione è in una posizione baricentrica rispetto al sistema ” porto mediceo-centro storico” ed è quindi adatta per insediarvi un piccolo parco urbano che coniughi la tipologia demaniale della banchina, con i richiami alla convivenza tra diversi e con l’agevole fruibilità da parte di coloro che, in via occasionale o stanziale, si trovano a vivere la realtà del Porto Mediceo.
Il Bando prevede che i progetti presentati saranno valutati da una Commissione Giudicatrice composta da sei persone (di cui almeno due professionisti ed un esperto d’ arte di chiara fama nazionale) in base a cinque criteri, dei quali uno è il giudizio scritto espresso direttamente dai cittadini dopo aver visto i progetti finalisti, o nei locali concessi dal Comune o in quelli dati dal Premio Rotonda oppure sul sito di Livorno delle Diversità , www.livornodellediversita.eu .
La diffusione del Bando sarà innanzitutto effettuata tramite i canali nazionali ed europei  dell’ordine degli Architetti anche presso le facoltà universitarie italiane. Peraltro, siccome la partecipazione al Bando non è riservata a gente del mestiere ma tocca tutti i cittadini interessati, diffonderanno il Bando anche diverse associazioni e circoli livornesi e non solo, che intendono aiutare questa caratteristica iniziativa laica.

Conferenza stampa lunedì 31 ottobre

LIVORNO DELLE DIVERSITA’ è una associazione nata nel 2014, titolare del sito www.livornodellediversta.eu nel quale si trovano il suo manifesto costitutivo, i suoi promotori, i suoi aderenti ed altre notizie. L’obiettivo di Livorno delle diversità è illustrare la diversità quotidiana quale condizione essenziale per convivere. Ciò all’insegna delle regole della laicità istituzionale, che sperimentalmente costituisce il solo metodo per garantire la piena uguaglianze dei cittadini nei diritti e nelle relazioni interpersonali,

Nella primavera del 2015, Livorno delle Diversità ha presentato all’Autorità Portuale la richiesta per ottenere in Porto un luogo ove richiamare di continuo una condizione di vita modellata sulla diversità del cittadini, appunto nel segno, al passar dei secoli, della laicità istituzionale. Dopo circa 18 mesi, la concessione è stata rilasciata e riguarda l’occupazione dell’Area Demaniale nel Porto di Livorno corrispondente alla banchina degli Scali Cialdini adiacente al ponte dei Francesi, porta d’ingresso al Porto Mediceo , individuata al Catasto Terreni di Livorno al Foglio 16 Z part. 7071.

Livorno delle Diversità intende arredare tale area per realizzarvi una forte valenza simbolica espressiva dei principio della diversità alla base delle relazioni nel Porto di Livorno e in città, nel quadro di una continua attenzione per il mondo circostante. L’area in concessione è assai visibile da parte di chi percorra a piedi od in bicicletta gli itinerari che vanno ad incrociarsi su di essa (l’ingresso al porto mediceo e la passeggiata lungomare che nel centro storico della città procede dalla zona dello Scalo Regio, fino a Palazzo Orlando e ancora verso sud). Una simile posizione baricentrica rispetto al sistema ” porto mediceo-centro storico” appare particolarmente adatta per insediarvi un piccolo parco urbano che sviluppi tale valenza simbolica, coniugando la tipologia demaniale della banchina, con i richiami alla convivenza tra diversi e con l’agevole fruibilità del luogo da parte di coloro che, in via occasionale o stanziale, si trovano a vivere la realtà del Porto Mediceo.

Al fine di definire il modo per arredare l’area in concessione secondo l’obiettivo sociale, Livorno delle Diversità ha predisposto un Bando di conccrso – la cui versione definitiva verrà redatta con la collaborazione delll’Ordine degli Architetti che lo sta attualmente valutando – che verrà lanciato entro qualche settimana e in ogni caso prima del prossimo Natale.